[:it]Pankrac Prague[:en]17RUP / Rigenerazione urbana di Pankrac, Praga[:]Praga (CZ), 2017

[:it]

Periferia, non luoghi, infrastruttura. L’architettura come fondamento della rigenerazione urbana del quartiere di Pankrac, Praga.

L’area di intervento si trova nel quartiere di Pankrac, all’interno del distretto 4 di Praga, situata sulla riva est del fiume Moldava e a sud-est del centro storico, in prossimità della superstrada Brno-Dresda, che taglia la capitale ceca da nord a sud determinando una forte cesura tra i versanti est ed ovest di questo settore urbano.
Pankrac, a differenza di altre parti della città, è caratterizzata da una struttura morfologica labile, in cui non si distinguono matrici insediative chiare o interventi a scala urbana e architettonica che nel tempo abbiano contribuito alla definizione della specificità urbana e dell’identità dell’area. La città non si è mai dotata di un piano regolatore generale fino al 1964, circostanza che ha comportato uno sviluppo eterogeneo e disordinato. A partire dai primi anni del 900, la crescita urbana di Praga è stata caratterizzata dal fenomeno delle “suburban towns”, che, con l’obiettivo di preservare l’identità del centro storico attraverso lo sviluppo di nuovi quartieri esterni autosufficienti, ha fortemente influenzato l’attuale immagine della città. Analizzando i brani di città attraversati dall’infrastruttura, si introduce infine il concetto di “city cluster”, teorizzato dai membri del Team X quale chiave di lettura strategica dell’organismo urbano, immaginando la superstrada come “dorsale strutturale della città” che collega e mette a sistema architetture, spazi aperti e spazi verdi.
Negli anni, in virtu’ della sua posizione strategica, l’area di Pankrac è stata interessata da processi di riqualificazione e ha visto sorgere un polo direzionale, le cui torri sono diventate simbolo del quartiere. Nel sistema delle aree verdi che attraversa l’area da est a ovest, grazie ad un disegno del paesaggio che vi integra la presenza dell’infrastruttura, il progetto riconosce l’elemento di connessione tra i diversi “episodi” architettonici che segnano l’area.
La lettura e l’interpretazione della città si traducono dunque in una proposta progettuale che si articola in più interventi per “ricomporre” le diverse presenze di questo contesto. A ridosso dell’infrastruttura, una torre e una piastra entrano a far parte del “city cluster” innervato dalla Brno-Dresda. In particolare, la torre assume il ruolo di landmark urbano direttamente connesso allo svincolo autostradale. La piastra, che accoglie un centro commerciale, ha invece il compito di raccordare la quota dell’infrastruttura con quella del quartiere. Lo spazio aperto infine innerva e struttura il disegno urbano di questa parte della città mettendo a sistema le aree verdi esistenti nel quartiere, confermando il concetto di “city cluster”.

2 / Praga, città e storia urbana

2

3 / Working on layers – Il masterplan

3

4 / La piastra – Dal Passage alla galleria commerciale

4

5 / La torre – Verticalità

5

Informazioni

Luogo: Quartiere di Pankrac, Praga
Anno:  2017
Committente: –
Team: Arturo Moranelli
Progetto: Rigenerazione urbana, Design degli edifici – Concept e progettazione

[:]